I manager puntano sulle potenzialità cloud

Entro il 2015 raddoppieranno le aziende che ricorrono alla tecnologia cloud computing, via via che i business leader sfrutteranno la rapida disponibilità dei dati e la crescente popolarità dei social media. È quanto sostiene un nuovo studio pubblicato da IBM, secondo cui i competitor che seguiranno la scia della “nuvola” digitale avranno un vantaggio significativo nella corsa all’introduzione di nuovi prodotti e servizi e all’acquisizione di nuovi mercati e flussi di ricavi. L’indagine, dal titolo “The Power of Cloud: Driving business model innovation“, ha preso forma dall’impegno di IBM e della Economist Intelligence Unit, che si sono impegnate a interrogare 500 dirigenti di business e tecnologia in tutto il mondo. Colletti bianchi che iniziano a intuire le enormi possibilità del cloud, strumento per un incremento in termini di efficienza e di risparmio dei costi, ma anche stimolo per l’innovazione che garantisce un vantaggio competitivo sul mercato.

Le sfide di oggi e gli obiettivi di domani

Mentre il 16% dei dirigenti intervistati afferma di utilizzare già le funzionalità del cloud per generare innovazione, ad esempio per entrare in nuove linee di business o ridefinire un settore esistente, entro il 2015 il 35% di essi intende utilizzarlo per trasformare i propri modelli di business. Il campione analizzato mostra come, al momento, la sfida da vincere riguardi il miglioramento dell’efficienza organizzativa, mentre nel prossimo triennio le mire saranno rivolte verso la crescita e le iniziative competitive. Le esigenze di business, quindi, eguaglieranno presto le motivazioni IT.

Tra gli esempi presenti nel rapporto, vi è un marketplace online per prodotti artigianali, che ha sfruttato la flessibilità dei costi del cloud per avere accesso a una business analytics più potente e online. L’azienda è in grado di analizzare i dati provenienti da circa un miliardo di visite mensili al proprio sito web in modo efficace in termini di costi e di usare tali informazioni per formulare raccomandazioni sui prodotti, con la possibilità di accedere a tool e potenza di calcolo in genere accessibili solo ai retailer di grandi dimensioni.

La “nuvola” viatico per nuovi modelli di business

Il 62% dei manager “campionati” afferma che un obiettivo chiave è la collaborazione con i partner esterni, mentre il 57% indica nei vantaggi in termini di costi una forte motivazione all’utilizzo del cloud. Nello studio sono indicati anche alcune caratteristiche che andranno a cambiare il settore fornendo nuovi modelli di business, come la capacità del cloud di filtrare la complessità, consentire esperienze definite dall’utente, la scalabilità e la flessibilità dei costi.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato