Codice fiscale e partita iva in campi separati in Magento 1.7

La versione 1.7 di Magento è stata ampiamente pubblicizzata per le novità introdotte per migliorare la sua “compatibilità” con le esigenze del mercato europeo. Mi riferisco in particolare all’introduzione della validazione della partita IVA e di tutte le funzionalità legate a tale processo, quali l’assegnazione a gruppi d’utenza differenti a seconda del risultato di tale validazione. Oltre ad apprezzare l’introduzione della validazione, trovo sicuramente migliorativo, il fatto che il campo partita IVA sia diventato un attributo dell’indirizzo (sia di fatturazione che di spedizione) del cliente: in precedenza il campo era invece attributo dell’anagrafica del cliente, per intenderci si trovava allo stesso livello dell’indirizzo email e della password, di conseguenza non personalizzabile per ciascun indirizzo.
Nella schermata seguente, vediamo la posizione del “vecchio” attributo (sezione “Informazioni account”):

In quest’altra schermata vediamo invece come l’attributo è stato spostato nella sezione “Indirizzo cliente”:

Tutte queste innovazioni non rispondono però completamente alle esigenze di quei venditori che, trovandosi a vendere anche a clienti privati, hanno la necessità di richiedere, tra i dati di fatturazione, anche il codice fiscale. È per questo che il nostro team di sviluppo ha deciso di sopperire a questa mancanza e aggiungere, nella nostra versione di Magento ottimizzata per il mercato italiano inclusa con l’acquisto di un pacchetto di Hosting Magento, un attributo dedicato all’inserimento del codice fiscale.
Ecco come appare il form per la richiesta dei dati di fatturazione:

Tutti i dati raccolti in questo form verranno mostrati nell’email e nei documenti PDF prodotti dal back-office (fatture, documenti di spedizione, note di credito), sopperendo così a un’altra mancanza delle precedenti versioni, dove per visualizzare la partita IVA nei documenti PDF bisognava intervenire a livello di codice.
Ecco come appare l’email inviata al cliente a conclusione dell’ordine, dove tra le informazioni di fatturazione/spedizione sono ben visibili i nuovi campi partita IVA e codice fiscale.

Ecco come invece appare la fattura:

Compatibilità con le vecchie versioni di Magento

Tutte queste personalizzazioni sono state realizzate ad hoc per la nuova versione 1.7 di Magento. Per chi fosse interessato a replicarle sulle versioni precedenti deve ovviamente considerare il fatto che questo comporterà, oltre alla creazione del nuovo attributo codice fiscale, anche la creazione della partita IVA come attributo dell’indirizzo del cliente, in modo da replicare quello che è stato fatto dal team di Magento in quest’ultima versione. Ovviamente l’esecuzione di queste modifiche su un e-commerce già avviato richiederà delle valutazioni per quanto riguarda la compatibilità con i dati già inseriti (es. se si impone l’obbligatorietà sui campi partita iva e codice fiscale, tutti gli indirizzi dei clienti già inseriti risulteranno non validi e al primo acquisto verrà loro richiesto un aggiornamento.) e uno studio di quali interventi saranno necessari in un eventuale futuro aggiornamento alla versione 1.7.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

Commenti

  1. avatarGiacomo

    Il nuovo campo VAT (IVA) può e deve essere utilizzato per classificare i clienti business per le leggi europee, valide anche per l’Italia. Nessuna personalizzazione è richiesta, se non la giusta traduzione in italiano.

    Non è corretto, anche se possibile, utilizzare questo campo per il codice fiscale dei privati italiani, perchè si dovrebbe disabilitare la validazione della VAT attraverso il sistema VIES europeo.

    Ma si può utilizzare il “vecchio” campo TAX/VAT number, opportunamente tradotto, per il codice fiscale dei privati, e di quei liberi professionisti o “vecchie” aziende che hanno il C.F. diverso dalla partita IVA. Esistono estensioni gratuite e varie info in rete per visualizzare e stampare il campo dove serve.

    Perciò non è chiaro nel POST quale personalizzazione è oggi richiesta per la versione 1.7. Manca solo la privacy.

  2. avatarRoberto Rubino Autore

    Ciao Giacomo, per spiegarti il senso della creazione del nuovo campo come attributo dell’indirizzo e il perchè secondo me, l’utilizzo del “vecchio” campo TAX/VAT tradotto in “Codice fiscale”, non è la soluzione che si adatta a tutte le situazioni,
    ti faccio questo esempio (ipotizzando l’uso del vacchio campo TAX/VAT tradotto):

    – hai appena aperto la tua “ACME s.n.c.” e fai il tuo primo ordine su Magento. Nel checkout, essendo una nuova registrazione, ti verranno richiesti i campi Ragione Sociale (company), Partita iva (il nuovo campo attributo dell’indirizzo del cliente) e il codice fiscale (il vecchio campo TAX/VAT tradotto).
    – successivamente la tua azienda cambia intestazione e diventa “ACME s.r.l.” con una nuova partita iva e un nuovo codice fiscale. E’ sempre la tua azienda quindi decidi di utilizzare lo stesso account per fare l’ordine di Magento. Vai nel checkout, e clicchi
    su “nuovo indirizzo” perchè immagini di poter ricompilare tutti campi “ragione sociale”, “partita iva” e “codice fiscale”.
    Ma non è così: è vero che ti verranno richiesti la Ragione Sociale (company) e la partita iva (il nuovo campo attributo dell’indirizzo del cliente), ma non hai più la possibilità di compilare il campo codice fiscale.
    Tu concludi l’ordine e vedi che ricevendo la fattura ti viene riportato il codice fiscale che avevi inserito per la “Acme s.n.c”
    (questo per via di quei moduli gratuiti che come correttamente dici te esistono online e ti aiutano a visualizzare questo campo nei documenti), questo perchè il campo codice fiscale è 1 solo per anagrafica… e questo non è quello che volevi perchè
    ti trovi una fattura con dei dati sbagliati. Tu pensi che chiedendo al negoziante di entrare nel backoffice e utilizzando la funzionalità “modifica indirizzo” all’interno della visualizzazione dell’ordine, possa sistemare la cosa, ma se guardi,
    in “modifica indirizzo” non hai l’attributo codice fiscale.

    Sono tutti questi inconvenienti che ci hanno fatto pensare che la soluzione ottimale era quella di creare un campo codice fiscale come attributo dell’indirizzo del cliente, sullo stesso livello di dove il Team di Magento ha creato l’attributo “Partita IVA”
    connesso alla validazione.
    Grazie a questo attributo, come puoi inserire N volte la ragione sociale e la partita iva, puoi ora tranquillamente inserire anche il N volte il codice fiscale. E in caso di errori, così come l’amministratore ha la possibilità di correggerti
    gli altri dati aziendali grazie alla funzionalità “modifica indirizzo”, ha ora la possibilità di modificarti anche il campo “codice fiscale”.

    Capisco che è un po’ complicata come questione… tieni presente che anche noi fino alle versioni <1.7 adottavamo una soluzione simile alla tua e in molte situazioni ci è tornata molto comoda… ma piano piano abbiamo capito che non era quella ottimale per tutti.

    Spero di esser stato abbastanza chiaro
    Ciao

  3. avatarFrancesco

    Negli esempi non vedo la data nella fattura pdf che andrebbe anche indicata nella fattura inviata per email, secondo la legislazione italiana la data è un elemento obbligatorio della fattura, pertanto sarebbe ottimo apportare anche questa modifica.
    Ciao.

  4. avatarAlex E

    I campi di CODICE FISCALE E PARTITA IVA si trovano anche nella versiione COMMUNITY di Magento 1.7.0.2? Grazie.

  5. avatarRoberto Rubino Autore

    Ciao Alex,
    nella versione community trovi solo il campo PARTITA IVA con il nuovo sistema di validazione introdotto dalla versione 1.7…

    l’aggiunta del campo codice fiscale è una personalizzazione che abbiamo realizzato noi di ARTERA (personalizzazione basata sulla vers. community 1.7 che preinstalliamo sui nostri piani di hosting magento)

    Ciao

  6. avatarFabio

    Ciao,

    ho una vecchia installazione di magento su artera, il sito non è ancora in produzione ma usato come test per i template ecc.

    Mi potete caricare nella mia home directory il pacchetto “arterizzato” di magento in modo tale da poterlo reinstallare da me in caso di problemi?

  7. avatarSilvia

    Buongiorno, ho la vostra versione ottimizzata per il mercato italiano. Mi chiedevo se e come è possibile rendere l’inserimento del codice fiscale obbligatorio. Grazie!

  8. avatarRoberto Rubino Autore

    Ciao Silvia, dal backend di Magento devi andare in SISTEMA -> CONFIGURAZIONI e dal menu di sinistra devi cliccare sulla voce “Privati / Aziende”.. li trovi tutte le configurazioni necessarie per controllare la visibilità e l’obbligatorietà dei campi.

    Ciao