Spunti per la creazione di un blog aziendale di successo

Corporate blog

Per le aziende avere un sito internet è ormai un must, spesso però questo non è abbastanza: per rimanere in contatto con i clienti e fornire contenuti utili è consigliata la creazione di un blog aziendale. L’impresa non deve essere lasciata al caso, è importante definire una strategia anche per la gestione del blog.

Per prima cosa, è il caso di coinvolgere tutto il gruppo aziendale: ogni impiegato dovrebbe apportare un proprio contributo al blog. Questo non vuol dire che tutti i dipendenti debbano scrivere, ma che tutte le idee sono prese in considerazione. Questo rispecchierà un forte spirito di squadra, facilmente percepibile dai lettori. C’è inoltre un altro vantaggio nel cercare di motivare i lavoratori: spesso i reparti sono divisi e anche la lettura del blog aziendale da parte degli stessi, può essere utile per “abbattere i muri” che inevitabilmente si creano.

Quando il blog diventerà famoso e la mission aziendale sarà chiara a tutti, l’azienda sarà leader di mercato. I futuri dipendenti leggeranno vecchi e nuovi articoli che li faranno entrare in contatto con gli ideali che contraddistinguono l’azienda.

Cosa contraddistingue un corporate blog di successo?

Gli aspetti da prendere in considerazione per rendere il nostro sono blog aziendale di successo sono molteplici.

Come prima cosa è bene comunicare la propria mission. Questo vuol dire ufficializzare e dichiarare a chiare lettere quale sia lo scopo che ci fa emergere nel mercato. Ovviamente dichiarare che il nostro intento è “fare tanti soldi” non è l’ideale, piuttosto potremmo scrivere “diventare i migliori nel nostro campo”.

Se la visione porta a cercare di raggiungere uno scopo, anche i valori aziendali devono essere ben chiari a tutti i dipendenti, ai quali vanno comunicati. Disponibilità con i clienti e professionalità sono buoni punti di partenza ed è giusto che non vengano mai dimenticati, anche quando si producono contenuti per il corporate blog.

Non ci dobbiamo fermare solo ad una dichiarazione di intenti, ma dobbiamo dimostrare che lavoriamo sui nostri obiettivi. Se il valore della nostra azienda fosse – ad esempio – nella famiglia e nelle persone, potremmo fare investimenti e dare aiuti ai dipendenti bisognosi. Questo sarebbe un buono spunto anche per la creazione di contenuti per il blog che miglioreranno la nostra brand reputation agli occhi dei clienti.

I dipendenti devono condividere a pieno i valori dell’azienda. Come fare a capire se si sta assumendo il giusto impiegato? Al momento del reclutamento si devono seguire delle linee ferree, poiché se un lavoratore condivide la visione e i valori aziendali darà un contributo nettamente migliore all’azienda.

Da non dimenticare inoltre, la condivisione della storia aziendale. Se il prodotto è in commercio da anni è bene ricordarlo ai consumatori, fornendo loro anche uno sguardo al glorioso passato di ciò che stanno acquistando.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato