L’anzianità di un dominio è un fattore SEO?

Anzianità di un dominio

Dopo aver discusso del fatto che la durata del rinnovo di un dominio possa influire o meno sul posizionamento di un portale, vediamo oggi se l’anzianità di un sito ha effetti positivi sulla valutazione di Google.

Anche in questo caso non ci sono dati certi, non potendo conoscere in modo approfondito tutti gli algoritmi che il colosso di Mountain View utilizza nel suo motore di ricerca. Ci si può quindi affidare al parere degli esperti oppure alle dichiarazioni che arrivano direttamente da Google.

Matt Cutts, più volte interpellato riguardo la possibilità che l’anzianità di un dominio possa influire sul posizionamento del sito web, ha tenuto ad indicare come scelta migliore per guadagnare posizioni nelle SERP la stesura di contenuti di qualità.

Ovviamente non ci si poteva attendere niente di più di questa risposta “istituzionale”. Quello che però in molti ritengono è che, come per la durata del rinnovo di un dominio, l’anzianità di un portale sia poco più di un flag che Google prende in considerazione.

Quello che però è centrale per il motore di ricerca sono i contenuti ed in particolare la loro qualità e “freschezza”.

Un sito web che per anni pubblica costantemente contenuti di qualità e, grazie a questi, diventa un punto di riferimento in rete avrà un punto a favore legato all’anzianità. Ma questo certamente non migliorerà il suo posizionamento.

Con molta probabilità l’anzianità di un dominio può favorire un portale in caso di pratiche non ottimali in tema di contenuti di qualità. In pratica, se un sito pubblicato da poco agisce in modo tale da guadagnarsi una penalizzazione da parte di Google questa sarà subito applicata.

Se invece un portale con una buona anzianità, che per diverso tempo ha pubblicato contenuti di elevata qualità, agisce in modo da guadagnare una penalizzazione da parte di Google, allora è probabile che Google non penalizzi il portale allo stesso modo di quello più “giovane”.

In conclusione, la scelta migliore per ottenere un buon posizionamento consiste nel concentrarsi sui contenuti. Il resto sono solamente indicatori che perdono di significato alla luce di contenuti di scarsa qualità.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato