Guida cPanel: monitorare e gestire i database (6)

Guida cPanel

Abbiamo superato la metà della nostra panoramica sulle funzionalità di cPanel arrivando alla puntata numero 6. L’argomento di oggi è il database, parte fondamentale di qualunque hosting perché contiene tutte le informazioni del nostro sito o ecommerce.

Vediamo dunque quali possibilità per gestire i database ci fornisce cPanel che, di settimana in settimana, stiamo conoscendo in modo sempre più approfondito.

Gestione del DB da cPanel

MySQL Databases: seguendo la prima voce del menu Databases troviamo una pagina in cui le prime righe sono dedicate alla spiegazione di cosa sia e a cosa serva un DB.

“I database MySQL permettono di immagazzinare un grande quantitativo di informazioni accessibili in modo semplice. I database in quanto tali non possono essere letti dagli utenti. I database MySQL sono indispensabili per poter utilizzare moltissime web applications inclusi CMS, forum e molto altro. Per poter utilizzare un database è necessario crearlo. Solo gli utenti MySQL (diversi rispetto agli utenti mail o altri tipi di utente) con sufficienti privilegi possono leggere e scrivere informazioni dal/nel database.”

È interessante notare come, qualora stessimo utilizzando il numero massimo di database messi a disposizione dal fornitore di servizi, ci verranno proposto due alert: “WARNING: You currently use “1” out of “1” available databases” e “WARNING: You currently use the maximum number of MySQL databases. If you need additional databases, contact your service provider”.

Scorrendo la pagina possiamo trovare le voci “Check database” e “Repair Database” che permettono di monitorare lo stato di salute del database e di ripararlo in caso di necessità. Nell’elenco dei database possiamo utilizzare le azioni “Rename” e “Delete” per eliminare o rinominare il nostro database.

Le sezioni seguenti ci permettono invece di gestire a 360° gli utenti e gli accessi al DB. Potremo aggiungere un nuovo utente, associarlo ad uno dei database dell’hosting, impostarne la password, rinominarlo e rimuoverlo dall’elenco degli utenti attivi.

MySQL Database Wizard: ovviamente cPanel viene in aiuto degli utenti meno esperti mettendo a loro disposizione un Wizard che li seguirà passo passo nella creazione di un nuovo database e nella gestione degli utenti e degli accessi allo stesso.

phpMyAdmin: grazie a questo collegamento verremo condotti sulla pagina del software PHP che permette di amministrare il database dell’hosting in modo semplice. Tra le molte voci disponibili troviamo “Database” per la visualizzazione delle statistiche, “SQL” per l’esecuzione di query, “Stato” per visualizzare le statistiche sulla rete, “Importa”/”Esporta” per importare ed esportare database nel/dal server e molto altro.

Remote MySQL: l’ultima voce di questo breve menu di cPanel dedicato ai database permette di creare accessi host al database MySQL grazie a cui webserver esterni potranno accedere alle informazioni contenute nel db. Sarà sufficiente inserire il dominio del server a cui si vuole garantire l’accesso per consentire il collegamento.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

 

Commenti

  1. Pingback: Guida cPanel: controllare e gestire il proprio hosting - blog.artera.it