Realizzare un sito web di successo: consigli pratici

Che sia un blog, una vetrina aziendale o un ecommerce, è possibile tracciare alcune regole generali per la realizzazione di un sito che incideranno notevolmente sul suo successo. Vediamo insieme quali sono, perchè sono importanti e come fare per rispettarle al meglio.

Contenuti interessanti, aggiornati e di qualità

Sicuramente il punto chiave di qualunque sito. Prendetevi cura dei contenuti e controllate che non ci siano errori grammaticali o di ortografia. Nei siti multilingua, in linea di massima, diffidate di Google Translate: se mirate anche a un pubblico straniero, è importante che gestiate le traduzioni opportunamente, altrimenti rischiate che il vostro sito e i vostri prodotti siano considerati poco professionali.

Evitate le emoticons, gli eccessi di punteggiatura o gli abbreviativi: per quanto tollerabili in alcuni contesti, è sempre meglio non esagerare. Vi permetterà di guadagnare una fetta più ampia di utenti.

Quando possibile, cercate di essere sintetici: la maggior parte di noi, se non è online per leggere un articolo di suo interesse, passa da una pagina all’altra molto rapidamente. È quindi impotante utilizzare frasi concise con alcune parole chiave in rilievo che possano attirare l’attenzione e separare le frasi in paragrafi che diano “respiro” all’utente.

Un ultimo consiglio è quello di tenere il vostro sito aggiornato, così facendo vi mostrerete attivi e darete una ragione in più ai visitatori di tornare. La dinamicità dei contenuti è fondamentale anche per essere trovati dai motori di ricerca, che prediligono siti con con elementi sempre freschi.

Studio grafico adeguato

Sembra che i siti web moderni abbiano prediletto una grafica dall’aspetto sobrio e pulito, in cui il contenuto è messo al centro della nostra attenzione. Mantenere il nostro sito semplice non dovrebbe escludere tuttavia uno studio grafico che possa rendere la presentazione di ciò che offriamo con un buon design (gerarchie, griglie, contesti, leggibilità) incentrato alla comunicazione di un messaggio di branding del prodotto e del raggiungimento dello scopo del nostro sito.

Ogni sito avrà il suo obiettivo: un ecommerce presenterà una struttura atta a semplificare e massimizzare la vendita, un portfolio a vendere lavori, un blog a leggere i contenuti. Da qui ne conseguono le scelte grafiche: immagini di prodotti, immagini rappresentative di lavori, articoli in risalto. Assecondiamo sempre la natura del sito, cercando sempre di sfruttare la grafica per dare il giusto supporto al servizio che offre.

Come esempio ben riuscito nell’ambito IT, guardiamo il sito di Smashing Magazine: i testi sono perfettamente leggibili, le immagine poche ma efficaci, il contenuto secondario (banner pubblicitari e widget) separato da quello principale, pochi effetti che si scatenano solo quando l’utente interagisce con gli elementi della pagina, la navigazione ben visibile e strutturata.

Velocità

Un sito che ci impiega troppo tempo a caricare è spesso vittima di abbandono. Fatta esclusione per la connessione dell’utente, le cause che rendono un sito lento sono principalmente due: il caricamento degli script e le immagini.

Quando all’interno delle nostre pagine abbiamo diversi script a cui non vogliamo rinunciare, esistono alcuni accorgimenti che possiamo adottare in fase di realizzazione del sito: cerchiamo innanzitutto di caricare script minimizzati tenendo una copia leggibile separata per lo sviluppo. A questo proposito, esistono diversi tool, tra cui il compiler di Google. In secondo luogo, collochiamo gli script in fondo alla pagina: i browser interpretano il codice scritto dall’alto verso il basso e in questo modo caricherà in primis i contenuti e i css, evitando di lasciarci con la classica pagina bianca.

Per quanto riguarda le immagini, esistono anche qui diversi modi con cui possiamo migliorare il loro caricamento. Per immagini decorative del sito, come icone o effetti particolari del layout, è consigliabile utilizzare uno sprite set, un unico file che contenga tutte le singole immagini di cui possiamo definire le coordinate all’interno del nostro css. Anche in questo caso esistono diversi tool per ottenere uno sprite set online (ad esempio SpritePad) e se usate SASS esiste un mixin che vi permetterà di farlo in automatico. Cerchiamo comunque, quando possibile, di creare effetti particolari, come le ombre o i gradienti, tramite CSS3: in questo modo avremo degli elementi estremamente flessibili e modificabili. Per le fotografie e gli sfondi cerchiamo invece di ottimizzarli nel miglior modo possibile (per alcune semplici dritte a riguardo, consultate questo articolo).

Per avere una visione d’insieme sulle velocità del vostro sito e consigli specifici su come migliorarne le prestazioni, vi consiglio di utilizzare i developer tools di Google Chrome (accessibili premendo F12 da tastiera) in particolare sotto la scheda Network e Audits.

Responsive Design

Un punto cruciale di questi tempi. È importante che il nostro sito venga correttamente visualizzato dalla miriade di dispositivi sul mercato adattando i suoi contenuti alla larghezza dei vari schermi. Quando progettiamo il nostro sito, cerchiamo sempre di vedere come sia su alcuni dispositivi che abbiamo a nostra disposizione pensando anche al diverso uso che ne potremmo fare.

Per questa ultima constatazione lancio il mio personalissimo appello a Trenitalia: quanta fatica per consultare gli orari dei treni! Dovevo ingrandire e avere un tocco aggraziato per selezionare la giusta stazione nel menu a tendina e l’orario di partenza, spesso premendo su parti di sito che mi ricaricavano la pagina e mi forzavano a ricominciare da capo. Chi naviga da mobile è molto probabile che entri su un sito di servizi di trasporto per una consultazione rapida di orari e disponibilità: per questa ragione sarebbe opportuno avere subito il form che lo permetta a “portata di dito”, senza troppa fatica. Individuiamo quindi l’obiettivo del nostro sito e offriamo il servizio principale in modo chiaro e usabile sui cellulari.

(Ho poi scoperto che esiste un’applicazione di Trenitalia su Android, ma mi chiedo: perchè dovrei installarla se non viaggio frequentemente e posso avere lo stesso servizio sul sito?)

Predisposizione per display retina

Realizziamo i nostri siti con la consapevolezza che il web è un modo in costante evoluzione e mutamento. Possiamo essere certi che il futuro ci riservi dispositivi con display sempre più ricchi di dettagli (e chissà, magari arriverà anche il 3d). Per questa ragione, predisponiamo i nostri siti inserendo immagini che potranno essere visualizzate nel miglior modo possibile anche dai device più sofisticati, sfruttando  le immagini vettoriali (per un approfondimento su vi rimando a questo articolo).

Accessibilità

Una parola che racchiude in sé moltissimi argomenti. Accessibilità significa innanzitutto “facilità nell’uso”: il nostro sito deve essere intuitivo nella navigazione e permetterci di capire come ottenere quello che stiamo cercando linearmente e senza sforzo, come l’acquisto di un prodotto o la lettura di un particolare articolo. A questo scopo, rendiamo sempre le pagine del nostro sito raggiungibili in pochi click e teniamo sempre in mostra il menu di navigazione.

Per realizzare un sito web di successo, dobbiamo anche tenere a mente che l’utente può accedere da un browser differente da quello che abbiamo usato per testarlo. Per questa ragione, verifichiamo nel corso dell’opera che il risultato sia quello voluto su tutti i browser più comunemente utilizzati (ecco le statistiche aggiornate).

Un altro fattore determinante per l’accessibilità di un sito è il dispositivo con il quale ci accediamo: desktop, mobile ma anche dispositivi specializzati per persone affette da disabilità che navigano il web in modo differente. In questo articolo potete trovare alcuni consigli per non privare il vostro sito a coloro che potrebbero incontrare delle difficoltà e rinunciare alla navigazione, se non strutturato correttamente.

SEO

Fatto il sito bisogna poi pensare a come renderlo visibile alla community del World Wide Web per avere rilievo tra il quantitativo pressoché infinito di siti internet (se vi piacciono le statistiche, guardate questo link). Per questa ragione, è importante assecondare i motori di ricerca permettendogli di trovarci con facilità e di farci comparire tra i primi risultati. Esistono molti accorgimenti da adottare che richiedono uno studio approfondito della materia: dall’analisi dei trend di ricerca all’inserimento di keywords nei meta tag, nei titoli e nei testi.

Per alcune tipologie di servizio è possibile di rendersi maggiormente visibili iscrivendosi a portali comparatori di prezzo e di recensioni (come Booking e Trip Advisor per alberghi e ristoranti).

Social

I social network sono i migliori amici di un sito internet. Se utilizzati nel modo giusto possono farci conoscere attraverso la condivisione degli utenti che potrebbe far scattare un effetto virale, aumentando esponenzialmente i nostri visitatori. Avere una pagina social tuttavia non basta: è importante tenerla sempre aggiornata con contenuti interessanti come le ultime novità o le promozioni speciali e interagire con gli utenti.

Contatto con gli utenti

Un ultimo punto, ma non meno importante degli altri, è il contatto con gli utenti che visitano il nostro sito. Rispondete sempre ai commenti o alle domande che vi vengono poste e cercate (nei limiti) di non eliminare commenti negativi: se gestiti opportunamente potrebbero giocare a vostro vantaggio. Fate sì che sia sempre ben visibile e accessibile una pagina per contattarvi con una form di contatto e recapito telefonico.

E voi cosa ne pensate? Esistono altri fattori determinanti per avere un sito di successo?

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

 

Commenti

  1. avatarMarco F.

    Buongiorno,
    mi scusi se la disturbo, sono subito a spiegarle la mia richiesta. Vorrei aprire un sito (ma non sono un webmaster), in cui do informazioni utili su come organizzare una vacanza “fai da te”. Il mio intento è guadagnare con i link di affiliazione ai vari siti che citerò nei post. I sito lo prevedo essenziale, conciso, e con poche pagine. uno strumento veloce e chiaro, che vada subito al “dunque”.
    Essendo alle prime armi e non avendo capitali da investire potrei ovviare con un Site builder gratuito (e lavorare molto con seo e social per attirare clienti)?
    Grazie.
    Cordiali saluti,
    Marco