Come utilizzare le stopword nell’ottimizzazione SEO?

Stopwords

In ambito di SEO, come sappiamo, le keyword sono importantissime. Ma cosa succede quando decidiamo di analizzare anche i volumi di traffico in base alle keyphrase? È ancora più popolare la ricerca per parola chiave, o molto spesso, gli utenti decidono di utilizzare un’intera frase come query?

La tendenza è per il momento ancora a vantaggio delle keyword, ma le cose stanno lentamente (ed inesorabilmente) mutando. La ricerca per keyphrases è in crescita e ci costringe a considerare un aspetto in più, le stopword. Cosa sono? Definiamo in tale modo tutte quelle parole comuni e accessorie in una frase, quelle che sembrano in secondo piano all’interno di un concetto. Pensiamo a congiunzioni e articoli.

Come dobbiamo comportarci quindi, quando vogliamo ottimizzare al meglio il nostro testo, per farci trovare sul web? Dal punto di vista della leggibilità un testo contenente una keyphrase con al suo interno delle stopword ha sicuramente una marcia in più. Ci sono infatti alcune query che prediligono gli articoli e le congiunzioni. Quindi è sbagliato escludere del tutto le stopword dai nostri “canoni”.

A livello di copywriting le cose sembrano molto più complicate, ma anche in questo caso c’è una soluzione. Per prima cosa, quando decidiamo quali siano le nostre parole chiave, cerchiamo su Google a quali risultati esse portano: a volte l’inserimento anche solo di una stopword può cambiare il risultato, e di molto. Provate con la parola “star”: senza articoli ci rimanda ad un brand alimentare italiano molto famoso, aggiungendo il “the” si finiamo direttamente in Canada!

In un secondo momento possiamo dare un’occhiata ai trend di Google, per capire quale formulazione genera il maggiore traffico. Se abbiamo un ecommerce che punta ad espandersi nel mondo, grazie a questo strumento saremo inoltre in grado di valutare i termini di ricerca per area geografica. Quando si decide di avvalersi di Google Trends è però necessario farlo con un certo criterio: molto spesso anche l’ordine delle parole di una frase, può dare risultati diversi, anche se il concetto è il medesimo. Teniemo conto anche di questo aspetto!

In conclusione il mio consiglio è quello di studiare la miglior soluzione per il nostro testo, e capire se le stopword giovano dal punto di vista SEO. Come avete visto le cose cambiano a seconda del soggetto: le stopword non vanno utilizzate sempre, ma nemmeno evitate in maniera assoluta.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato