Scegliere le immagini giuste per Facebook Ads

Immagini per campagne Facebook

Per avere la certezza del successo e dell’efficacia dell’advertising su Facebook è fondamentale scegliere le immagini giuste: ecco perché si tratta di un compito che non deve essere sottovalutato ma che, invece, deve essere preso in considerazione.

Ovviamente l’esigenza è quella di immagini che siano in grado di attirare l’attenzione e di suscitare la curiosità degli utenti, ma soprattutto che siano capaci di stimolare e incentivare i click.

Il primo aspetto da valutare è che in genere si è attratti da foto che mostrano persone, più dinamiche rispetto a delle semplici immagini di oggetti o di paesaggi. Molteplici studi, infatti, hanno messo in evidenza questo fatto: su Facebook le immagini che convertono di più sono quelle che mostrano persone, proprio perché a chi usa i social piace avere e immaginare connessioni e collegamenti con gli altri. Per esempio, sembra che le immagini più efficaci da questo punto di vista siano quelle che raffigurano donne intente a sorridere mentre guardano in direzione dell’obiettivo, ma anche donne dall’aspetto felice che sollevano le braccia verso il cielo.

Nella scelta delle immagini per le campagne Facebook, poi, non bisogna dimenticare di inserire il logo del marchio che si intende pubblicizzare, soprattutto nel contesto di un’operazione di brand awareness che ha lo scopo di fare in modo che la riconoscibilità del marchio cresca.

Ovviamente, non si deve commettere l’errore di pensare che i risultati arriveranno subito, sul breve termine, ma sul lungo periodo lo scenario cambierà in positivo. Le impression degli annunci permetteranno al marchio di guadagnare riconoscibilità nel momento in cui verranno riproposte agli utenti: quello che conta, però, è che il logo non sia troppo invadente. Insomma, si deve trattare di una presenza visibile ma discreta, non occupando più di un quinto di tutta l’immagine.

Un altro fattore influente è il colore: è opportuno individuare i colori predominanti dell’immagine basandosi su una piena consapevolezza delle loro caratteristiche. Il rosso e il giallo, per dire, sono tonalità cromatiche che, una volta collocate all’interno del layout blu, grigio e bianco che contraddistingue Facebook, risaltano in modo evidente. Può essere sorprendente, poi, scoprire che è l’arancione il colore più adeguato a questo scopo, visto che è più caldo rispetto al giallo ma più delicato rispetto al rosso, e quindi non eccessivo ma al tempo stesso capace di catturare l’attenzione.

Una delle parole chiave da cui non bisogna mai deviare è semplicità: partendo dal presupposto che l’area dedicata alla pubblicità ha dimensioni ridotte, è essenziale evitare di scegliere immagini troppo pesanti, ricchi di elementi, con testi complessi o immagini eccessive. Meglio non andare oltre, quindi: uno sfondo colorato e al massimo un paio di oggetti sono più che sufficienti per raggiungere lo scopo a cui si mira.

Infine, gli esperti consigliano di utilizzare lo split testing: si tratta di uno strumento che fa parte del Power Editor di Facebook, grazie al quale due annunci uguali ma con immagini diverse possono essere monitorati nello stesso momento. Questa opportunità è da valutare quando ci sono opzioni differenti per le immagini che devono essere abbinate alle inserzioni: si ricorre a uno split test grazie al quale si ha la possibilità di valutare e verificare quale immagine permette di arrivare a risultati migliori.

Insomma, nell’ambito di una strategia di web marketing scegliere le immagini giuste per le campagne di Facebook non è difficile, anche approfittando della flessibilità di questo social network e delle varianti di personalizzazione a disposizione.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato