Storytelling per il tuo business con Facebook Canvas

Facebook Canvas

Il 2016 è un anno di grandi novità per i social network: Facebook ha mille progetti in cantiere e molti sono quelli che vengono lanciati. Di recente è nato Facebook Canvas (canvas.facebook.com), uno strumento molto interessante per chi vuole fare pubblicità su Facebook (oggi il social è uno dei maggiori canali pubblicitari che registra una crescita costante).

Cos’è Facebook Canvas?

Facebook Canvas è un tool di advertising che consente di visualizzare a schermo intero contenuti ottimizzati per dispositivi mobile: gli inserzionisti possono utilizzare questo strumento per promuovere il proprio sito web attraverso la pubblicazione di immagini, video, testi e altri contenuti multimediali.

Gli advertiser dispongono di un potente editor che permette di creare messaggi e contenuti multimediali in modo più facile. Le pubblicità create sono visualizzabili quasi istantaneamente, quando si clicca su un annuncio presente nel News Feed e il nuovo formato punta molto allo storytelling.

Il risultato dell’impiego di Facebook Canvas genera molteplici vantaggi sia per gli utenti che per gli adverstiser:

  • Le pubblicità create con Canvas sono native, quindi in grado di caricarsi fino a dieci volte più velocemente rispetto a un sito mobile, essendo state create all’interno di Facebook. Questo permette di limitare il tasso di abbandono dei visitatori (dovuto soprattutto a causa della lentezza nel loading delle pagine).
  • Gli ambienti di Canvas sono totalmente personalizzabili dagli inserzionisti, che possono realizzare annunci pubblicitari usando un mix di video, immagini, testi e call-to-action. Questo permette di creare contenuti meno vincolati all’aspetto tipico di Facebook e più in linea con la comunicazione del brand.
  • Le inserzioni Canvas non necessitano di codici o software aggiuntivi, semplificandone notevolmente la creazione.
  • Le pubblicità create funzionano allo stesso modo sia su dispositivi Android che iOS

Come in tutte le cose ci sono anche dei piccoli difetti, sicuramente migliorabili col tempo. Per prima cosa si tratta di una funzionalità visualizzabile solo su dispositivi mobile, anche se in futuro potrebbe allargarsi anche a computer desktop. E poi Facebook Canvas non dà la possibilità di inserire gli elenchi puntati nei testi e, soprattutto, un form di contatto. Senza questo si perdono sicuramente molte opportunità di riuscire a ricontattare gli utenti catturati sulla landing page.

La finalità di Canvas

Come indicato in precedenza l’obiettivo principale è dare agli inserzionisti uno strumento per fare storytelling aziendale. Per raccontare il brand o il prodotto attraverso testo, immagini e video: ogni codice diventa utile per trasformare l’advertising in narrazione.

L’idea è quella di trasformare l’advertising in intrattenimento per emozionare e attirare l’utente, e soddisfare determinate emozioni.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato