Conosciamo la licenza Apache, software libero di ASF

Licenza Apache

La licenza Apache HTTP Server, è una licenza di software libero non copyleft realizzata dalla ASF, Apache Software Foundation, che si dedica all’organizzazione di attività di sviluppo di una lunga serie di progetti liberi.

Anche gli sviluppatori che non sono associati alla Apache Software Foundation, in ogni caso, hanno la possibilità di usare la licenza, il cui vincolo principale è rappresentato dall’esigenza di dare credito, in tutti i progetti derivati, agli autori originali.

Apache proibisce agli sviluppatori di sostenere che i programmi derivati abbiano ricevuto il supporto o l’approvazione degli autori originali per la loro realizzazione. Inoltre, gli autori dei progetti derivati hanno l’obbligo di includere un riferimento al testo della licenza nei propri lavori.

La licenza, esaminata più nel dettaglio, non concede l’autorizzazione all’impiego di marchi commerciali, nomi di prodotti o marchi di servizio del licenziante, a meno che ciò non sia necessario per riprodurre il contenuto del file di avvisi o per descrivere l’origine dell’opera, in base a un utilizzo ragionevole e normale.

Il licenziante fornisce l’opera così com’è, a patto che non sia concordato altrimenti per iscritto o richiesto dalla legislazione in vigore, senza condizioni o garanzie di alcun genere, sia implicite che esplicite. Gli utenti sono i soli responsabili per la determinazione dell’idoneità della redistribuzione o dell’utilizzo dell’opera, e di conseguenza si assumono la totalità dei rischi connessi con l’esercizio della licenza.

Apache permette agli utenti di distribuire e riprodurre copie delle opere derivate sia con modifiche che senza modifiche, in qualsiasi modo, anche in formato sorgente, a condizione che tutti i destinatari delle opere derivate siano messi in condizione di disporre di una copia della licenza.

Nel caso in cui si opti per il formato sorgente, è indispensabile conservare tutti gli avvisi di attribuzione, marchio, brevetto e copyright che fanno parte del formato sorgente stesso, eccezion fatta per gli avvisi non rilevanti.

Inoltre, secondo la licenza Apache è necessaria la presenza, nei file modificati, di una dichiarazione che certifichi la modifica dei file e che segnali l’autore delle modifiche. Qualunque opera derivata che abbia a che fare con una distribuzione che presuppone un file di testo di avvisi deve comprendere una copia degli avvisi di attribuzione o in una visualizzazione generata dalle opere derivate o nel formato sorgente.

Tali file di avvisi non modificano in alcun modo la licenza, ma hanno esclusivamente uno scopo informativo. In ogni caso, è possibile aggiungere nelle opere derivate distribuite i propri avvisi di attribuzione, sempre che – come detto – ciò non comporti una modifica della licenza.

Gli utenti che inviano dei contributi al licenziante, se non è dichiarato altrimenti, sono tenuti a rispettare le condizioni e i termini della licenza, senza condizioni e termini aggiuntivi.

Tutti i collaboratori concedono una licenza di brevetto permanente agli utenti, non esclusiva e valida in tutto il mondo, che non può essere revocata e non presuppone royalty o addebiti, per creazione, offerta, utilizzo, vendita, trasferimento e importazione delle opere sia nel passato che nel presente.

Per quel che riguarda la concessione della licenza di copyright, invece, tutti i collaboratori concedono – sulla base delle condizioni e dei termini della licenza Apache – una licenza di copyright permanente per la creazione e la riproduzione di opere derivate e per la concessione in sottolicenza, per l’uso pubblico e per la visualizzazione delle opere derivate in formato sorgente.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato