Il cloud invoca i servizi in upload e la fibra ottica

Ci troviamo di fronte a una rivoluzione, a livello IT ma più in generale in termini di gestione e allocazione dei dati. Ogni giorno sentiamo sempre più parlare di cloud computing, quell’insieme di tecnologie che permette di controllare per mezzo di un’infrastruttura virtuale, tutte le informazioni che transitano e vengono archiviate attraverso i vari dispositivi informatici. Che si tratti di PC, notebook, tablet o smartphone.

Vai all'Articolo

DigItalia, l’informatica diventerà di uso comune per tutti gli italiani

Dalle promesse si sta passando ai fatti. Verrà discusso entro giugno il decreto legge “DigItalia”, lo strumento che il Governo Monti vorrebbe utilizzare per lanciare definitivamente lo sviluppo del digitale nel Belpaese. Il comparto di 101 iniziative sarà una sorta di summa delle proposte emerse dalla famosa “cabina di regia” dell’Agenda Digitale che ha il compito di trovare idee e soluzioni per digitalizzare l’Italia e rispettare gli impegni dell’Agenda Digitale Europea.

Vai all'Articolo

Comunicazioni, l’Italia non sfrutta la banda larga

Lo scenario digitale sta per imporsi prepotentemente a livello internazionale, ma l’Italia viaggia come una cicala, e rischia delle pesanti ripercussioni. «Siamo sull’orlo della retrocessione in serie B. Questo potrebbe precludere all’Italia la possibilità di estendere alla banda larga il servizio universale». L’ allarme è arrivato da Corrado Calabrò, Presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, intervenuto in Parlamento per presentare il quadro generale del Paese in questo settore.

Vai all'Articolo