Utilizzare l’A/B test per migliorare le performances

A/B test sito e newsletter

In fase di progettazione di un sito web o per valutare l’efficacia di un’attività di marketing è opportuno utilizzare uno strumento specifico di A/B testing: si tratta di un processo di test attraverso cui si vanno a confrontare due possibile soluzioni.

L’A/B test, se ben pianificata, è una soluzione molto efficace per identificare le migliori strategie promozionali e di marketing relative al proprio business in quanto può essere applicato ad ogni elemento (email, immagini, testi, annunci di ricerca, eccetera).

Pianificare un A/B test

La prima cosa da fare è domandarsi che cosa si vuole testare: si tratta di un test on-site (elementi che riguardano direttamente il processo di vendita sul sito) oppure test off-site (come può essere il copy relativo ad un annuncio pubblicitario o di una mail)?

Successivamente bisognerà identificare le variabili da inserire all’interno dell’esperimento. Ad esempio se decidessimo di attivare un test sulla ”call to action” di un ecommerce dovremmo considerare: il posizionamento della “call to action”, il testo, gli elementi grafici presenti (colori di sfondo, il colore del pulsante “acquista”).

Ora siamo pronti a partire. una volta create le due versioni scelte, esse dovranno essere eseguite in contemporanea: utilizzare la versione A il primo giorno e la versione B il secondo condurrebbe ad errori in quanto vi sono condizioni che potrebbero variare nell’intervallo temporale.

Un attività di A/B test può fare una grande differenza per il proprio business poiché, attraverso l’utilizzo di esperimenti controllati e la raccolta di dati empirici, si può capire esattamente quali strategie di marketing funzionano meglio per la propria azienda e per i propri prodotti.

Vantaggi e svantaggi dell’A/B test

Come ogni metodologia di testing l’A/B test racchiude in sé vantaggi e svantaggi.

Dalla sua parte ha sicuramente i bassi costi in quanto bisogna sostenere solo i costi necessari all’implementazione di una struttura che consente di effettuare il test. Un altro vantaggio è la possibilità di effettuare i test su larga scala e non su un numero predefinito di persone.

Queste caratteristiche, di contro, possono rappresentare anche un punto di debolezza in quanto il test può portare anche a dei risultati falsati dovuti, ad esempio, all’utilizzo di un campione di persone poco rappresentativo (e di conseguenza avere dei risultati poco veritieri). Altri svantaggi sono dati dalla possibilità di testare solo una variabile per volta e solamente due versioni di quella variabile, aumentando quindi i tempi complessivi da destinare al testing.

E voi avete mai eseguito un A/B test? Com’è andata e qual’è stato il vostro processo di realizzazione?

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato

 

Commenti

  1. Pingback: A/B test su Facebook Ads - blog.artera.it