Perché la link popularity è importante

Link Popularity

La link popularity svolge un ruolo di primo piano nel contesto delle strategie di web marketing che si possono adottare per fare crescere la visibilità di un sito.

La cosiddetta popolarità da link non è altro che un modo per misurare quanto e in che modo i contenuti di un sito web possono essere ritenuti affidabili: ed è noto che l’affidabilità esercita una notevole influenza dal punto di vista della visibilità online, dal momento che i motori di ricerca premiano questa qualità nelle pagine di risposta. Più in concreto, la link popularity è determinata dal numero di siti internet che hanno dei collegamenti a una certa pagina web.

La SEO, vale a dire l’ottimizzazione per i motori di ricerca delle pagine web, è strettamente legata alla link popularity: il link building, che può essere definito come un’attività off site, serve proprio ad assicurare una crescita in quest’ottica. I motori di ricerca basano il proprio modo di “rendere” i risultati su un ragionamento tutto sommato semplice: se un sito viene citato da un gran numero di fonti, vuol dire che è prestigioso e rilevante, e pertanto degno di attenzione. Di conseguenza, tanto più le referenze sono autorevoli quanto più importanti vengono considerate.

Per fare un esempio concreto, si immagini una pagina di un sito che è linkata su Wikipedia: ebbene, tale pagina sarebbe premiata in misura più che significativa, a livello di posizionamento, dato che Wikipedia viene ritenuta – al di là di tutte le sue possibili debolezze – una referenza autorevole. Non si deve pensare, in ogni caso, che la presenza di link che puntano a una determinata pagina o a un determinato sito sia sufficiente per garantire la link popularity: è opportuno ricordare, infatti, che i motori di ricerca prendono in considerazione anche due elementi in più, e cioè l’anchor text del link e la pertinenza del tema. A questo proposito, è fondamentale che il sito da cui proviene il link tratti in linea di massima gli stessi argomenti di cui si parla nel sito di destinazione.

I motori di ricerca, con il passare del tempo, diventano via via sempre più selettivi: una necessità di cui non si può fare a meno, considerata la quantità di contenuti che devono essere catalogati, che ogni minuto diviene sempre più consistente. La link popularity è importante perché fa sì che Google possa calcolare il page rank, che è – appunto – proporzionale alla popolarità da link; se è vero che il page rank non è più fondamentale come un tempo, è altrettanto vero che ancora adesso ha un certo valore per il posizionamento.

Come si fa, dunque, a lavorare sulla link popularity? Fino a poco tempo fa si agiva sullo scambio di link: un sito linkava a un altro sito, il quale in un certo senso ricambiava il favore linkando al primo. Questa sorta di link network, tuttavia, viene facilmente scoperta dai motori di ricerca, che finiscono per penalizzarla. Una soluzione alternativa può essere quella rappresentata dai guest post, che non sono altro che articoli postati su siti esterni con un link (o più) verso il sito che si intende pubblicizzare. Come detto, è preferibile che i siti in questione affrontino tematiche simili.

Questo tipo di azione è consigliabile solo a patto che non si ecceda: inoltre, è opportuno valutare con attenzione non solo la qualità dei post contenenti i link che vengono pubblicati, ma anche le pagine, i siti e i blog di destinazione. Il cosiddetto guest blogging, insomma, è un’arma da usare con cura.

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato