Applicazioni web interattive con adobe flex

Adobe Flex è un framework open-source e gratuito per la creazione di applicazioni web interattive (RIA – Rich Internet Applications). Flex è uno dei componenti della Piattaforma Flash di Adobe, un insieme di prodotti e tecnologie utili alla creazione ed alla distribuzione di contenuti digitali interattivi.

Come funziona Flex? Flex si basa principalmente su 2 cose: l’MXML e l’Actionscript. MXML serve per definire l’interfaccia grafica dell’applicazione web, Actionscript definisce le azioni da compiere lato client: la combinazione di questi elementi si traduce nella compilazione di un file .SWF, che costituisce l’applicazione o la porzione d’applicazione vera e propria.

Perché viene usato Flex?

Adobe Flex viene usato in ambito sviluppo web per vari fattori:

  • permette una gradevole esperienza visiva all’utente;
  • il framework è gratuito ed open-source;
  • si integra con vari linguaggi lato server;
  • permette la creazione di applicazioni enterprise e basate su dati;
  • ovviamente si integra con una delle tecnologie per l’interazione web (Flash) più usate.

Molto interessante è l’integrazione della tecnologia di sviluppo Flex con prodotti di terze parti o lato server. Oltre all’impatto visivo vi sono anche la stabilità e la potenza date da linguaggi e database: tutto questo permette di creare applicazioni web davvero performanti e semplici da usare.

A livello server Flex si integra con i seguenti prodotti:

  • Cold Fusion (l’application server di Adobe basato sul linguaggio CFML);
  • PHP;
  • Java ( e derivati);
  • .NET di Microsoft

Flex viene utilizzato anche per sviluppare applicazioni di tipo social media: si integra bene con la Facebook Platform, ovvero l’insieme di tecnologie e linguaggi proprietari usati dal social network Facebook.

Dai social media alle applicazioni Enterprise: Flex è partner di grandi fornitori di soluzioni tecnologiche avanzate come SAP e Salesforce.

Le applicazioni web prodotte possono essere utilizzate anche come applicazioni desktop, grazie al motore di runtime Adobe AIR.

Un prodotto completo dunque, un prodotto che permette facilmente l’operatività e l’integrazione di soluzioni web con soluzioni desktop.

Ma come si sviluppa in Flex? quali strumenti occorrono per la creazione di applicazioni? Si possono creare applicazioni Flex con diversi strumenti, come ad esempio Adobe Flash Builder ( ex Adobe Flex Builder). Flash Builder è l’IDE (integrated development environment – ambiente di sviluppo integrato) consigliato (dalla Adobe) per sviluppare siti ed applicazioni con questa tecnologia.

Il fatto di venir “consigliato” è più che altro una questione commerciale, in quanto altri prodotti, gratuiti come il framework, permettono la creazione di soluzioni ottimali e facilmente gestibili.

Tra i software gratuitamente disponibili il più usato è Eclispse: Eclipse permette un’integrazione ottimale sia con il Flex SDK, sia con altri linguaggi utili allo sviluppo del progetto.

Le soluzioni alternative

Flex non è l’unica soluzione web per lo sviluppo di applicazioni interattive: AJAX ( tecnologia che unisce javascript ed XML) è il principale concorrente di Flex insieme ad Open Laszlo. Poco usata risulta essere invece AFLAX (tecnologia che unisce Flash ed XML).

Lascia un commento

Tutti i campi sono obbligatori.
L'indirizzo email non verrà pubblicato